Un luogo comune è un'opinione (non necessariamente "vera") o un concetto la cui diffusione, ricorrenza o familiarità ne determina l'ovvietà o l'immediata riconoscibilità.

I luoghi comuni sull’alimentazione sono ormai così diffusi e radicati nella nostra cultura alimentare, che riuscire a distinguere le notizie false da quelle vere non è una cosa facile.

 

I luoghi comuni più strettamente legati alla tradizione, sono definiti proverbi o detti popolari e costituiscono a volte un vero e proprio patrimonio di saggezza; tramandati di generazione in generazione rappresentano la vita quotidiana in tutti i suoi aspetti : i riti, le feste, il sacro ed il profano.

 

Nonostante l’ infondatezza scientifica, molti luoghi comuni , tuttavia continuano ad essere presenti, non solo per la valenza culturale e sociale che rivestono, ma anche per la disinformazione o cattiva informazione da parte dei mass media, pubblicità ingannevole, interessi commerciali. Il risultato? Il consumatore ha perso il senso critico, sogna gli elisir e demanda ad altri la propria salute. Gli esempi di disinformazione, quando si parla di cibo, sono molti: Si va dalla dieta costruita in base al profilo genetico fino a quella che propone di assumere certi alimenti in base al giorno della settimana….