Come puoi eseguire l'autopalpazione

Davanti allo specchio controlla che lo scroto non abbia rigonfiamenti; poni l'indice il medio nella zona inferiore del testicolo e il pollice su quella superiore; esegui un piccolo movimento rotatorio in modo da accertarti che non ci saino crescenze sospette. Non si deve sentire dolore.

Se senti una formazione sospetta nel testicolo, confrontati con il tuo medico: potrebbe avere una natura benigna o essere dovuta a un'infezione, o essere di altra natura. Occorre però imparare a conoscere l'epididimo, cioè la morbida struttura tubolare che si trova dietro il testicolo e che è deputata a trasportare lo sperma al pene: ò essere scambiata per una escrescenza sospetta e creare falsi allarmi. Se eseguendo l' autopalpazione senti quello che, secondo i medic,i dà l'impressione di essere “un sacchetto di vermi” - di solito nella parte posteriore più alta dei testicoli- è bene consultare un andrologo perchè potrebbe trattarsi di varicocele.