VACCINAZIONE HPV

 

 

 

 

 

Vaccinazione anti HPV ovvero anti papilloma virus.

A cosa serve? Chi si deve sottoporre? Cosa si deve sapere sui vaccini attualmente in uso ?

Il vaccino anti papilloma virus, serve essenzialmente per prevenire le lesioni precancerose e cancerose della cervice uterina, dovute appunto all’infezione da papilloma virus.

 

 

 

 

 

 

 

Vaccino contro il papilloma virus sicuro ed efficace per tutti “

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La vaccinazione è offerta gratuitamente a tutte le ragazze nel corso del 12° anno di vita che ricevono dai servizi vaccinali presenti su tutto il territorio della ASL,  l’invito vaccinale e la modulistica informativa. Il vaccino, il cui ciclo completo è di tre dosi oppure di due dosi, viene somministrato nel deltoide. 

La vaccinazione è offerta gratuitamente nel corso dell’undicesimo anno di vita dall'ASL ma può essere effettuata da tutte dai 13 anni sino a 25 anni  presso gli  ambulatori ginecologici degli ospedali presenti sul territorio, la prestazione in tal caso è a pagamento.

 

 

 

 

vaccinazione hpv

 

 

 

 

 

 

 

 

 

elenco ambulatori

 

info hpv

 

 


hpv vaccinazione

Esistono in commercio due tipi di formulazioni vaccinali, entrambe sono altamente efficaci.

 

Esistono in commercio due tipi di formulazioni vaccinali, entrambe sono altamente efficaci, eventuali controindicazioni ed effetti collaterali sono sovrapponibili, il numero delle dosi previste per ciclo per il vaccino quadrivalente è di tre dosi mentre per il bivalente è di due dosi, se somministrato entro i 14 anni. Dopo i 14 anni anche il vaccino bivalente prevede la somministrazione di tre dosi.

Uno dei due vaccini protegge oltre che per i due sierotipi responsabili del tumore della cervice, anche per due sierotipi responsabili di forme papillomatose (quadrivalente) .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

info hpv

 

1 Cos’è il tumore del collo dell’utero?

E’ un tumore maligno che colpisce la parte terminale dell’utero chiamata collo o cervice.

 

2 Esiste una causa per questo tumore?

Sì, la causa principale è l’infezione da Papilloma Virus Umano (HPV) di cui ne esistono molti tipi che possono infettare l’apparato genitale, ma di questi, i sierotipi 16 e 18 sono responsabili di ben oltre il 70% dei casi di tumore al collo dell’utero.

 

3 Come si contrae l’infezione da HPV?

L’infezione da HPV si trasmette per via sessuale o anche per contatto nella zona genitale. Anche se nella maggior parte dei casi le difese dell’organismo sono in grado di eliminare il virus, in alcuni casi l’infezione può persistere evolvendo nell’arco di alcuni anni in tumore.

 

4 L’infezione può essere curata?

Non esistono attualmente farmaci specifici in grado di trattare efficacemente l’infezione che spesso risulta asintomatica , cioè la donna non si accorge di essere infetta. Pertanto la prevenzione risulta essere attualmente l’arma più efficace.

 

5 Allora come può prevenire il tumore del collo dell’utero?

mediante il vaccino contro il Papilloma virus efficace verso i 2 tipi di HPV, 16 e 18, responsabili della maggior parte (7 casi su 10) dei tumori del collo dell’utero. Inoltre l’esecuzione regolare del Pap-test ogni 3 anni, a partire dall’età di 25 anni, anche in chi è stato vaccinato, è fondamentale per identificare lesioni iniziali che possono evolvere verso il tumore. Vaccinazione e Pap-test sono quindi strumenti diversi che utilizzati insieme possono sconfiggere il tumore.

 

6 Come e dove si effettua la vaccinazione contro il virus HPV?

La vaccinazione, si effettua alle ragazze tra gli 11 e i 12 anni di età e prevede la somministrazione gratuita di 3 dosi o 2dosi, a seconda del vaccino disponibile, per via intramuscolare, ad intervalli prestabiliti . La stessa viene effettuata presso i centri vaccinali della ASL. Le ragazze e le donne che non rientrano nella campagna vaccinale ma che invece desiderano fare la vaccinazione, possono rivolgersi presso alcuni ambulatori Ospedalieri (elenco completo sul sito www.sanita.regione.lombardia.it).

 

7 Non è troppo presto fare la vaccinazione tra gli undici e i dodici anni di età?

No, è l’età più adatta perché la vaccinazione in questo modo offre la massima garanzia di efficacia prima dell’inizio dei rapporti e dei contatti sessuali. La protezione fornita dal vaccino si mantiene per molto tempo e non vi è al momento la necessità di fare richiami dopo aver eseguito le dosi previste da calendario vaccinale.

 

8 Ci sono controindicazioni alla vaccinazione anti HPV?

Le ricerche e l’esperienza maturate sul campo hanno evidenziato che il vaccino è sicuro, tuttavia la vaccinazione non va effettuata in caso di allergia ad una dose precedente dello stesso vaccino o ad unodei suoi componenti. Deve essere invece solo rinviata se è in corso una malattia febbrile o una gravidanza.

 

9 Ci sono effetti collaterali alla vaccinazione?

Gli effetti collaterali più comuni sono rappresentati da reazioni locali nella sede di iniezione quali bruciore, gonfiore e arrossamento. Raramente può comparire febbre, nausea, vertigini, malessere. Rarissime sono le reazioni di natura allergica anche se possibili come per ogni tipo di farmaco.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Il vaccino prevede la somministrazione di tre dosi oppure due dosi a seconda del vaccino utilizzato. Eventuali effetti collaterali...

Il vaccino prevede la somministrazione di due o tre dosi . Prima della somministrazione di ogni dose viene sempre compilata una “cartella clinica”  per evidenziare eventuali problemi che potrebbero controindicare o rimendare l’effettuazione della vaccinazione. Eventuali effetti collaterali più comuni conseguenti alla vaccinazione sono rappresentati da dolore,  arrossamento e gonfiore  locale, febbre e affaticamento. Tali effetti collaterali si risolvono in breve tempo.  Non sono previste dosi di richiamo dopo il ciclo completo

 

 

 

Il ciclo vaccinale prevede la somministrazione di due o tre dosi  per via intramuscolare ad intervalli stabiliti. Il vaccino è sicuro, altamente immunogeno e con pochi effetti collaterali quali reazione locale e raramente febbre.

 

fai il test!

More Articles ...