Il tetano è una malattia causata dalla contaminazione di tagli e ferite da parte di un batterio; può essere letale; grazie al vaccino la malattia è diminuita drasticamente.

Che cos’è il tetano ? È una gravissima malattia  causata dalla tossina prodotta  da un batterio molto resistente e diffuso nell’ambiente. Quando si verifica la malattia? Quando ferite accidentali anche banali consentono l’ingresso del batterio che inizia a produrre la tossina. La tossina attraverso il sangue  arriva al sistema nervoso centrale bloccandone  i neurotrasmettitori provocando così una paralisi di tipo spastico. Quali sono i sintomi più frequenti?

Un caratteristico sintomo iniziale è il trisma, cioè la contrattura del muscolo massetere, che dà al volto del paziente un aspetto caratteristico (riso sardonico), seguito da rigidità del collo, difficoltà di deglutizione, rigidità dei muscoli addominali. Altri sintomi includono febbre, sudorazione, tachicardia.È doloroso il tetano ? Si le contrazioni muscolari sono molto dolorose e spesso impediscono persino di deglutire. La malattia, che ha un’incubazione di 3-21 giorni, è sempre molto grave e nella maggior parte dei casi  provoca la morte. Dove si trova il batterio ? Nel ferro e nel materiale e strumenti arrugginiti o  taglienti. Ma anche nelle spine delle rose o nel terriccio in genere dove viene eliminato dall’intestino di animali  dove è innocuo ospite .

Importante: Ricorda che il tetano non si trasmette mai da persona a persona

 

Come prevenire la malattia? Intanto  usare  alcune precauzione quali indossare sempre i guanti  in caso di giardinaggio, lavori domestici o altro; lavare bene qualunque ferita e dopo l’accurato lavaggio procedere alla disinfezione. Ma soprattutto ricordati di sottoporti alla vaccinazione antitetanica che viene effettuata in associazione con il vaccino antidifterico Quante dosi sono previste? Il ciclo completo prevede l’uso di tre somministrazioni nell’arco di 8-12 mesi. Dopo un ciclo primario è sufficiente un richiamo ogni 10 anni per continuare a rimanere protetti. Che caratteristiche ha il vaccino? Il vaccino è costituito dalla tossina tetanica inattivata e purificata,  nel caso di vaccino combinato difterico tetanico è presente  anche la tossina difterica. La somministrazione avviene nel deltoide. Perché è preferibile vaccinare con il vaccino per difterite e tetano? Perché la difterite è una malattia ancora diffusa nei paesi dove la vaccinazione non viene correttamente effettuata. Il vaccino  antidifterico singolo non è in commercio e con una somministrazione si vaccina contemporaneamente per due gravi patologie. Gli effetti collaterali  sono gli stessi indipendentemente dal vaccino singolo tetanico o difterico tetanico. Cosa mi devo attendere dopo la vaccinazione? Una reazione locale  in prossimità della sede di iniezione come dolore, gonfiore, arrossamento. A volte anche se più raramente può comparire febbre. Chi si deve sottoporre a vaccinazione? Tutti coloro che non sono mai stati vaccinati Tutti coloro che non hanno completato il primo ciclo di tre dosi Tutti coloro che hanno effettuato l’ultima dose di vaccino da più di dieci anni.
Per maggiori informazioni vai sul sito del Ministero della Salute oppure su www.vaccinarsi.org o rivolgiti ai servizi vaccinali del tuo Comune.